Cosa bolle sotto ai Campi Flegrei?

Autore

Redazione

Data

3 Luglio 2023

AUTORE

TEMPO DI LETTURA

1' di lettura

DATA

3 Luglio 2023

ARGOMENTO

PAROLE CHIAVE


Ambiente

Geologia

CONDIVIDI

Nel 1538, il terreno sotto ai Campi Flegrei, vicino a Napoli, si gonfiò fino a un punto di rottura e poi scoppiò seppellendo Tripergole, villaggio di epoca romana, sotto un torrente di cenere fangosa e lava che divenne poi una nuova montagna: il Monte Nuovo.

Campi Flegrei – che significa ‘campi in fiamme’ o ‘campi infuocati’ – è una rete tentacolare, per lo più nascosta, di 24 crateri che si estendono dalla vasta caldera di fronte al Vesuvio fino ad arrivare all’estremità occidentale di Napoli nel Golfo di Pozzuoli.

Gli scienziati hanno cercato di capire meglio cosa è successo durante la più recente eruzione storica del vulcano e hanno pubblicato le loro scoperte il 16 giugno sulla rivista Geophysical Research Letters.

«Oggi le deformazioni del suolo associate all’attività vulcanica sono monitorate sia con i satelliti che con le reti di rilevamento installate a terra», ha dichiarato l’autrice principale Elisa Trasatti, ricercatrice presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in Italia. «Tuttavia, sappiamo ancora molto poco del comportamento dei vulcani e delle loro eruzioni avvenute in passato, prima dell’avvento dell’età strumentale.»

Leggi di più su: Live Science

Leggi anche
Oggi, Scienza
1′ di lettura

La luna di Giove e lo ‘squalo’ nel telescopio

di Redazione
Scienza
Viva Voce
4′ di lettura

Le biotecnologie al bivio europeo

di Stefano Bertacchi
Clima, Oggi
2′ di lettura

Panama si prepara per il climate change

di Redazione
Scienza
Viva Voce

Le biotecnologie al bivio europeo

di Stefano Bertacchi
4′ di lettura
Società
Viva Voce

Web e social media data: la brand reputation nell’era della sostenibilità

di Federica Carbone
4′ di lettura
Economia
Viva Voce

Abbigliamento circolare per l’outdoor

di Giulio Piovanelli
5′ di lettura
Scienza
Viva Voce

La bioeconomia che verrà

di Stefano Bertacchi
4′ di lettura
Società
Viva Voce

La sfida delle monete complementari italiane 

di Cristina Toti
8′ di lettura
Scienza
Viva Voce

Virus biotech per la medicina

di Stefano Bertacchi
5′ di lettura

Credits

Ux Design: Susanna Legrenzi
Grafica: Maurizio Maselli / Artworkweb
Web development: Synesthesia